venerdì 28 ottobre 2011

CAMPA CAVALLO CHE L'ERBA CHE CRESCE

Purtroppo non abbiamo notizie importanti da segnalarvi, la vita amministrativa del nostro comune procede senza nessun atto di una certa rilevanza. Finalmente, con un ritardo di diversi mesi, è stato ultimato il campo sportivo che, salvo imprevisti, dovrebbe consentire alla locale squadra di calcio di giocare il primo incontro casalingo Domenica 29 ottobre alle ore 14:30.
In questi giorni il nostro gruppo si è fatto sentire in comune per quanto riguarda la fibra ottica. Ricorderete che questa estate sono partiti i lavori poi interrotti a fine agosto e mai ripresi. Naturalmente in comune, presso i competenti uffici, nessuno ha saputo dare una spiegazione, anzi a dire il vero sono un po caduti dalle nuvole!!! L’argomento, infatti, non desta l’interesse dell’amministrazione, di nessun amministratore. Di fronte al nostro interesse, l’ufficio tecnico ha contattato la ditta che sta eseguendo i lavori ed ha avuto garanzia che il 7 novembre i lavori riprenderanno. Pare che l’interruzione sia stata causata dal fatto che i macchinari necessari per la realizzazione dei lavori  erano impegnati!! Speriamo bene, e comunque il gruppo di minoranza rimarrà vigile sull’argomento……….
In data 21 ottobre il nostro gruppo ha presentato un interrogazione a risposta scritta con la quale si chiedeva al Sindaco il perché del non funzionamento degli impianti di riscaldamento nelle nostre scuole. Nei giorni precedenti, infatti, avevamo ricevuto delle segnalazioni in merito a questo disagio. Oggi 28 ottobre abbiamo ricevuto risposta dal Sindaco. Secondo il nostro primo cittadino l’impianto di riscaldamento delle scuole entra in funzione solo a seguito di richiesta formale dell’Istituto comprensivo V. Bellini di Torricella Peligna. Pertanto solo dopo tale richiesta, avutasi il 20 ottobre, il comune ha incaricato un operaio specializzato, dipendente del Comune, di occuparsi di quanto necessario per riattivare l’impianto di riscaldamento della scuola. Obiettivo raggiunto ma che strano funzionamento…………..
Sabato 15 del corrente mese in teatro si è svolto un incontro con l’ambasciatore Ciarrapico. Non vogliamo entrare nel merito della manifestazione ma solo mettere in evidenza come a tale incontro hanno preso parte diversi consiglieri di maggioranza che solo una settimana prima avevano disertato l’assemblea pubblica sulla centrale idroelettrica. Dell’ambasciatore vogliamo ricordare una frase detta durante la serata: “siete fortunati avete un bellissimo museo del Gesso”. Non vogliamo accusare l’illustre ospite ma crediamo sia stato leggermente ingannato. Strano che non ci abbia fatto i complimenti pure per il nostro piatto tipico: Il capretto!
Concludiamo con una riflessione. In quest’ultimo mese si sono avuti, di nuovo, episodi di furto. L’argomento era già stato portato dal nostro gruppo all’ attenzione del Consiglio comunale. Nulla  è stato fatto in merito. Ormai questi episodi vengono accettati in silenzio. Nessuno fa niente nonostante si conoscono gli autori. Allora ci sembra opportuno ricordare al Sindaco che lui è responsabile anche della nostra sicurezza!!!! Quindi oltre ad apparire sui giornali ed addirittura in tv in forza di una campagna elettorale per la regione partita in largo anticipo, dovrebbe farsi valere nelle competenti sedi al fine di difendere e tutele i propri cittadini

1 Commenti:

Alle 28 ottobre 2011 15:29 , Anonymous Anonimo ha detto...

Antonio Mario Innaurato come al solito spara cavolate!!Il sindaco ha assoluta autonomia nelle decisioni,come per la sicurezza,aspetti sanitari,inquinamento, ecc. ecc.. Come per l'accensione delle caldaie,non ha nessuna dipendenza da richieste formali dall'Istituco Comprensivo di Torricella Peligna (leggasi Preside/Dirigente Scolastico).Nei giorni successivi al 15 ottobre,con temperature rigide,i riscaldamenti delle scuole di Montenerodomo e Torricella Peligna erano accesi.Qualcuno può affermare che i due paesi sono notevolmente più in alto sul livello del mare di Gessopalena....Non è così!!Evidentemente Tiziano Teti ed Antonio Tamburrino sanno bene cosa fare,sono sindaci responsabili,almeno per questa vicenda!!Della stessa categoria di questi ultimi,evidentemente,c'è anche il sindaco di Roccascalegna!!In altimetria "LA ROCCHE" è molto più in basso "de lu JIESSE", dopo il 15 ottobre i riscaldamenti nelle scuole funzionavano regolarmente.Altro chePreside/Direttore....Frottole, sempre e solo frottole !!La nostra interrogazione ha sortito l'effetto desiderato, cioè l'ambiente scolastico riscaldato e confortevole per chi pratica quei contesti, soprattutto i ragazzi e chi è cagionevole.Abbiamo ricordato al sindaco la Legge n° 10 del 9 gennaio 1991;il DPR n° 412 del 26 agosto del 1993;e che la zona climatica a cui Gessopalena fa parte è "F" , in cui è prevista l'accensione dei riscaldamenti dal 15 ottobre al 15 aprile, salvo posticipazioni o anticipazioni dipendenti "eslusivamente" dal sindaco!!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page